CARNEVALE IN PIAZZA

Cenni storici.

I caratteri della celebrazione del carnevale hanno origini in festività molto antiche. Da un punto di vista storico e religioso il carnevale rappresentò, dunque, un periodo di festa ma soprattutto di rinnovamento simbolico, durante il quale il caos sostituiva l’ordine costituito, che però una volta esaurito il periodo festivo, riemergeva nuovo o rinnovato e garantito per un ciclo valido fino all’inizio del carnevale seguente. Il ciclo preso in considerazione è, in pratica, quello dell’anno solare. In Babilonia durante queste cerimonie si svolgeva una processione nella quale erano allegoricamente rappresentate le forze del caos che contrastavano la ri-creazione dell’universo, cioè il mito della morte e risurrezione di Marduk, il salvatore. Nel corteo c’era anche una nave a ruote su cui il dio Luna e il dio Sole percorrevano la grande via della festa – simbolo della parte superiore dello Zodiaco – verso il santuario di Babilonia, simbolo della terra. Nella Roma del governo papalino si svolgevano invece la corsa dei barberi (cavalli da corsa) e la “gara dei moccoletti” accesi che i partecipanti cercavano di spegnersi reciprocamente. Nella storia dell’arte, famosa opera pittorica è la Lotta tra Carnevale e Quaresima del pittore olandese Pieter Bruegel il Vecchio.

 

Trinitapoli e il Carnevale. 

Da una ricerca storica il Carnevale veniva festeggiato già negli anni ’60, ove l’Azione Cattolica Piergiorgio Frascati di Trinitapoli, con i suoi giovani realizzavano Carri allegorici  e gruppi mascherati, coinvolgendo tutta la cittadinanza. Con il passare degli anni, questa tradizione è venuta a perdersi, lasciando spazio a festeggiamenti privati e molto blandi, fino ad arrivare agli anni ’90. Proprio in questi anni l’impegno intenso della Scuola Media G. Garibaldi, ha riportato in vita questa tradizione occupandosi dello stesso fino al 2005, organizzando sfilate carri e feste in Piazza. Purtroppo tale consuetudine è venuta a mancare dal 2005.

 

Carnevale in Piazza e la Città.

Nel 2015 la nostra Associazione presa da un grande entusiasmo, dovuta alle richieste pervenute dai cittadini, di organizzare qualche bella festa in piazza per far divertire i bambini nel periodo di Carnevale, ha deciso di riproporre dopo dieci anni di assenza del Carnevale a Trinitapoli tale manifestazione. Dopo due anni di grande successo quest’anno, la nostra Associazione ha richiesto alla Fondazione Carnevale di Putignano di avviare un percorso di interculturalismo, il quale è stato accettato con grande entusiasmo dall’Ente e dallo stesso Primo Cittadino e unitamente all’ Assessore alla Cultura della Città di Putignano (BA). Pertanto quest’anno come già avvenuto nell’edizione 2017 il gruppo più votato del nostro evento parteciperà alla sfilata del Carnevale di Putignano.

Riproporre il Carnevale a Trinitapoli, da parte della nostra Associazione, è stato un progetto molto gradito dai nostri Concittadini e da quelli dei paesi limitrofi. Tale esperienza a portato tra le Associazioni la voglia di partecipare a tale evento attivamente, attraverso la realizzazione di gruppi mascherati e sfilando per le vie cittadine. Nell’edizione 2016 la nostra Associazione ha realizzato un carro allegorico di misure notevoli riproducendo in fede il personaggio di Mario Bros e nell’edizione del 2017 il carro raffigurante l’Era Glaciale. Tali realizzazioni hanno stimolato e invogliato anche i più titubanti, a voler realizzare dei carri allegorici da proporre nell’edizione 2018. Nell’Edizione 2018 come nella scorsa edizione, la nostra Associazione ha deciso di assegnare, attraverso la votazione della giuria tecnica, ai primi tre classificati, rispettive borse di studio. Inoltre abbiamo inserito, per far partecipare l’intera cittadinanza, la votazione della giuria popolare abbinata alla Lotteria del Carnevale, la quale assegnerà un Premio della Critica “Città di Trinitapoli” al gruppo più votato. Verrà premiato anche il Carro Allegorico più votato.